VISUALIZZA sulla mappa:

Home Page » Monitoraggio Opere » Settori » Centro intermodale di Melzo: potenziamento
Stampa pagina

Centro intermodale di Melzo: potenziamento

ultimo aggiornamento: 15/05/2015
settore: Piattaforme logistiche intermodali

Descrizione Progetto

Il terminal di Melzo, situato a circa 20 km ad est di Milano, è facilmente raggiungibile dall’autostrada Brebemi e dalla Tangenziale Est Esterna di Milano ed è raccordato alla linea ferroviaria Milano-Venezia. Occupa una superficie di 260.000 mq e può contare su 4 binari lunghi 750 metri, 3 binari lunghi 500 metri, 11 gru gommate, 3 gru di piazzale, oltre che di un magazzino doganale (2.200 mq), un magazzino nazionale (800 mq), un’officina meccanica (1.540 mq). Attualmente il terminal movimenta 7 coppie di treni/giorno con collegamenti con Francia, Olanda, Germania, oltre che con i porti di La Spezia, Genova, Ravenna e i terminal di Padova e Rivalta Scrivia.

Soggetti coinvolti

RFI - Contship Italia - Regione Lombardia - Ministero dell'Ambiente - Parco Agricolo Sud Milano - Comuni di Melzo, Vignate e Liscate

Cronoprogramma

2014
2015
2015
in linea col programma

Copertura finanziaria

  • Disponibili 40 Milioni di €
  • Non ancora disponibili 0 Milioni di €

Stato di avanzamento del progetto

Stato Progettazione

Opera completata

Progettazione

Nel 2008 la società Sogemar (Gruppo Contship Italia) presenta al Comune di Vignate la proposta di ampliamento del centro intermodale di Melzo. Nel 2010 il Comune di Vignate ha promosso un accordo di programma per la realizzazione degli interventi. I lavori per l’ampliamento del terminal, avviati nel luglio 2014, sono stati conclusi il 23 aprile 2015 e hanno portato ad un aumento della superficie da 160.000 mq a 260.000 mq con 3 nuovi binari da 500 metri ciascuno, che consentono una capacità di 14 coppie di treni/giorno.

Costo dell'Opera

40.000.000

Dettaglio Costi

30 milioni è il costo dell'ampliamento mentre 10 milioni è il costo di 3 nuove gru di piazzale.

Finanziamenti disponibili

40.000.000